Ravioli di Cotechino Modena IGP su brodo di castagne e funghi porcini al profumo di timo

Ravioli di Cotechino Modena IGP su brodo di castagne e funghi porcini al profumo di timo

Un delizioso piato autunnale per affrontare i primi freddi. Ingredienti per 4 persone

Per la pasta
In una planetaria munita di gancio posizionato alla velocità più bassa, incorporare le due farine con il sale. Separare i rossi dai bianchi delle uova e unirli alla farina. Quando il composto avrà ottenuto una forma liscia e compatta, spegnere la planetaria e lasciar riposare l’impasto. Con l’ausilio di una macchina stendi pasta, tirare la sfoglia fino allo spessore desiderato.

Farina 00 g 350
Farina di semola g 175
Tuorli g 300
Sale g 5

 

Per il ripieno
Mettere a bollire una pentola con l’acqua. Appena ha raggiunto l’ebollizione, immergerci il cotechino nel suo sacchetto e lasciar cuocere per 30 minuti. Aprire la confezione, eliminare l’eventuale cotenna. Tritare finemente a coltello. In un contenitore amalgamare bene il cotechino tritato con il fondo bruno.

 

Cotechino Modena IGP g 100
Fondo bruno g 20

 

Per il brodo
In una padella apposita, iniziare la cottura delle castagne precedentemente incise. Preparare una pentola piena d’acqua e porla sul fornello. Pulire con un panno umido i funghi, tagliarli in quarti e metterli nella pentola con l’acqua. Una volta che le castagne sono cotte, sbucciarle e unirle insieme al mazzetto di timo nella pentola per il brodo. Mettere a fuoco lento e lasciar ridurre fino all’ottenimento di un brodo denso e scuro. Successivamente con l’ausilio di un chinoise a maglia fine filtrare il brodo.

 

Marroni g 150
Funghi Porcini g 400
Timo g 50

Assemblaggio
Dalla sfoglia di pasta ricavare dei quadrati e al centro posizionarci il ripieno per poi chiudere la pasta a piramide. Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata.

Impiattamento
Disporre i ravioli al centro del piatto insieme a qualche fogliolina di menta e versarci sopra il brodo caldo.