“Crocché” Napoletano (panzarotto di patate) con Zampone Modena IGP e Provola di Agerola IGP

“Crocché” Napoletano (panzarotto di patate) con Zampone Modena IGP e Provola di Agerola IGP

Un classico della cucina napoletana rivisitato, dall’I.S.I.S. Elena di Savoia

Ingredienti

Patate tonde Avezzano Fucino IGP g 600
Zampone Modena IGP g 500
Provola di Agerola IGP g 150
Farina 00 g 250
Pangrattato g 250
Parmigiano Reggiano DOP g 100

Tuorli g 100
Prezzemolo g 100
3 Uova
Olio di arachidi l 1
Sale q.b.
Pepe q.b.
20 foglie di basilico fresco

Antipasto – 6 persone

Procedimento

Lavare bene le patate, cuocerle in acqua bollente fino a renderle morbide. Spellarle e passarle allo schiacciapatate ancora calde. Aggiustare di sale e pepe, aggiungere metà del parmigiano grattugiato e i tuorli e formare una massa omogenea. Ricavarne 6 cilindri di eguale misura, passarli prima nella farina poi nell’uovo e nel pangrattato. Friggere nell’olio bollente, scolare e abbattere di temperatura.

Cuocere lo zampone, eliminare il grasso in eccesso, tritare in modo omogeneo al tritacarne a maglia stretta, aggiungere il tuorlo, l’altra metà di parmigiano grattugiato, sale e pepe quanto basta. Formare delle polpettine, passarle in padella antiaderente e tenerle da parte in caldo.

Aprire i “Crocché” a metà, svuotare l’interno per creare un poco di spazio dove alloggiare le polpettine passate in padella e la provola di Agerola IGP tagliata sottilmente.

Passare in forno preriscaldato a 180°C per circa 8 minuti finché la provola inizia a fondere. Sfornare, decorare con foglioline di basilico fresco e servire in un piattino con un tovagliolino.