Un modense in Cina

Un modense in Cina

Secondo posto conquistato dai ragazz@ dell’istituto IPSSEOA Costaggini di Rieti con questa originalissima ricetta per la categoria Innovazione. 

Per 20 ravioli
INGREDIENTI PER LA PASTA DEI RAVIOLI
Farina di riso g 300
Fecola di patate g 100
Acqua calda g 180
1 cucchiaio di olio di arachidi

INGREDIENTI PER IL RIPIENO
Cotechino Modena IGP g 300
Cavolo verza g 100
Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP 12 anni ml 10
Parmigiano Reggiano
DOP 24 mesi g 20
Zenzero g 20
1 uovo

 

Procedimento
Disporre le farine a fontana in una ciotola unendo un pizzico di sale; incorporare poco alla volta l’olio e 150 millimetri di acqua molto
calda. Lavorare con le mani l’impasto su una spianatoia infarinata finché diverrà una palla compatta, soda e liscia. Far riposare coperta per 30 minuti. Lessare il cotechino. Sbucciare e grattugiare lo zenzero. Mondare e lavare le foglie del cavolo verza per poi tritarle finemente e saltarle in padella per qualche istante. Mescolare in una ciotola la carne del cotechino sbriciolata con il cavolo verza, lo zenzero, il parmigiano e l’aceto balsamico tradizionale di Modena DOP. Mescolare e legare il composto con un uovo. Stendere la pasta fino allo spessore di 2/3 millimetri. Tagliare il composto con un coppa pasta rotondo del diametro di 4 centimetri. Riempire la pasta con il ripieno e chiudere i ravioli dando la forma tipiche dei ravioli cinesi. Foderare il fondo di un cestello di bambù per la cottura a vapore con le foglie grandi di cavolo e appoggiarlo sopra una casseruola o un wok con acqua in ebollizione. Posizionare i ravioli sopra le foglie di cavolo e coprire con il coperchio; cuocere per 12- 13 minuti circa, fino a quando la pasta dei ravioli diventerà piuttosto trasparente. Ungere leggermente la piastra con un velo di olio e adagiarvi i ravioli per 1-2 minuti da un solo lato. Servire caldi rifinendo con qualche goccia di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.