Piada con Cotechino Modena IGP laccato al vincotto

Piada con Cotechino Modena IGP laccato al vincotto

Ecco la ricetta gourmet della piada con Cotechino laccato al vincotto di fichi, cipolla caramellata, scaglie di caciocavallo podolico, verza stufata e crema di pomodoro.

L’IISS L. Einaudi di Canosa di Puglia ci propone questa piadina ricca di eccellenze gastronomiche: innanzitutto, il Cotechino Modena IGP, dal gusto intenso e deciso, ma anche il particolarissimo caciocavallo podolico, la cipolla rossa di Tropea caramellata, il canestrato pugliese a pasta dura e infine l’aromatico vincotto di fichi. Insomma, un piatto tipico romagnolo ma dalle numerose contaminazioni pugliesi, per un connubio di gusto all’assaggio davvero difficile da dimenticare.

Scopri subito la ricetta della piada con Cotechino laccato, puoi prepararla anche tu a casa!

Piada con Cotechino Modena IGP laccato

Ingredienti per 10 persone

Per la piadina

  • 800 g di farina di Farro BIO
  • 50 ml di olio extravergine di oliva
  • 10 g di miele
  • 5 g di lievito di birra
  • 5 g di sale

Per la farcitura

  • 1 Cotechino Modena IGP
  • 200 ml di olio extravergine di oliva
  • 50 g di vincotto di fichi
  • 1 kg di cipolla rossa di Tropea
  • 50 g di zucchero Mascobado
  • 50 ml di Aceto Balsamico Modena IGP
  • 10 g di burro
  • 500 g di Caciocavallo podolico
  • 1 kg di cavolo verza
  • 500 g di pomodoro ramato g 500
  • 100 g di canestrato pugliese grattugiato
  • 1 arancia non trattata
  • 2 spicchi d’aglio
  • Sale e pepe

Procedimento

Per prima cosa, mondare i pomodori ramati e poi disporli su una teglia ricoperta di carta da forno, quindi condirli con sale, pepe, olio extravergine di oliva, una spolverata di canestrato pugliese e infine una grattugiata di buccia d’arancia; aggiungere quindi uno spicchio d’aglio e poi cuocere il tutto nel forno già caldo a 200°C finché i pomodori non risulteranno ben gratinati.

Una volta cotti, trasferire i pomodori in un cutter: dopodiché frullare con il minipimer fino ad ottenere una crema. Passarla poi con un colino, quindi trasferirla in un biberon e tenerla in caldo.

Ora impastare gli ingredienti per la piadina con acqua tiepida, fino ad ottenere un impasto liscio, compatto ed omogeneo. Lasciare lievitare per un’ora. Formare quindi delle palline dal peso di 100 grammi l’una e, con l’aiuto di un mattarello, stendere ad uno spessore di 2 millimetri circa. Cuocere poi su entrambi i lati le sfoglie ottenute su una piastra antiaderente calda.

Cuocere in acqua bollente il Cotechino, rimuoverlo dal sacchetto, privarlo del budello e tagliarlo in fette spesse 5 millimetri. In una padella, versare un filo d’olio e farlo scaldare, piastrare le fette di Cotechino e napparle con un po’ di vincotto di fichi, lasciando leggermente caramellare.

Tagliare la cipolla a julienne e saltarla in padella con una noce di burro e un cucchiaio di zucchero Mascobado, poi sfumare con l’aceto balsamico e lasciar caramellare.

Mondare la verza e tagliarla a julienne, quindi saltarla in padella con poco olio e l’altro spicchio d’aglio; dopo qualche secondo, aggiustare di sale, bagnare con acqua calda e mescolare, poi continuare ad aggiungere liquido finché la verza risulterà ben stufata.

Disporre infine sulla piadina le fettine di Cotechino laccato, le cipolle e la verza, poi cospargere con scaglie di caciocavallo podolico e, per ultimo, condire con la crema di pomodoro.

Arrotolare la piada e servirla ben calda!


Scopri qui anche tutte le ricette di Zampone Modena IGP!