Panzecchino, la ricetta con il Cotechino Modena IGP

Panzecchino, la ricetta con il Cotechino Modena IGP

Tra frappe, struffoli e tortelli dolci, a Carnevale non può mancare il Panzecchino: il panzerotto con stracciatella e Cotechino Modena IGP. Servite i panzecchini nel buffet di Carnevale o portateli in tavola accompagnandoli con diversi contorni di verdure fresche o cotte a seconda dei gusti.

Ottimo appena fritto, il panzecchino è perfetto anche scaldato in forno. Una volta fritti e raffreddati, puoi congelare i panzecchini e scongelarli direttamente in forno o in microonde prima di riportarli in tavola.

Panzecchino con Cotechino Modena IGP

La ricetta del pnazecchino

Ingredienti per 6 persone

  • 200 g Cotechino Modena IGP
  • 150 g stracciatella di Andria
  • 300 g farina 00
  • 160 ml acqua
  • 5 g sale fino
  • 15 g lievito di birra
  • 7.5 olio extravergine di oliva
  • 2.5 g zucchero semolato
  • 80 g cotognata
  • 1.5 l olio di semi di arachide (per friggere)

Preparazione
Unire nella planetaria la farina, il lievito di birra e lo zucchero, poi aggiungere l’acqua tiepida e infine l’olio e il sale. Impastare il tutto fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Una volta ottenuto l’impasto, adagiarlo in una teglia e coprirlo con la pellicola trasparente. Fare lievitare per circa un’ora. A fine lievitazione tagliare l’impasto a pezzi da 50 grammi per ottenere piccole palline. Farle lievitare ancora per mezz’ora.
Nel frattempo preparare la farcia con il Cotechino Modena IGP e dopo averlo sbollentato per 20 minuti e privato della sua pelle, amalgamarlo con la stracciatella ben scolata e tritata finemente. Unire anche la cotognata. Stendere l’impasto aiutandosi con il mattarello, aggiungere la farcia e richiuderlo formando un panzerotto con un coppa pasta.
Ungere la circonferenza dell’impasto con una spennellata di acqua, (per evitare che possa aprirsi durante la cottura).
Friggere il panzecchino ad una temperatura di 170°C e posizionarlo su carta assorbente per fritti prima di servirlo.