A lezione di gusto Europeo con Massimo Bottura

A lezione di gusto Europeo con Massimo Bottura

L’appuntamento più gustoso dell’anno è arrivato: il concorso dedicato a Scuole e Istituti Alberghieri di tutta Italia… e non solo! Quest’anno infatti la competizione ha visto la partecipazione dei “colleghi tedeschi”, che hanno portato le loro proposte all’insegna dell’Autentico Piacere Europeo.

Sabato 8 dicembre, in Piazza Roma a Modena, i finalisti del concorso hanno sottoposto le loro creazioni a base dei due favolosi prodotti IGP al giudizio finale del grande chef stallato Massimo Bottura – Osteria Francescana.

Ecco cosa è successo…

Andrea Barbi, in compagnia del simpaticissimo Vito, apre la mattinata introducendo il Presidente del Consorzio Paolo FerrariLudovica Carla Ferrari, Assessore Attività produttive, Turismo e promozione della città di Modena, e dal Sindaco Giancarlo Muzzarelli.

Quest’anno hanno aderito alla competizione 45 Istituti, tra italiani e tedeschi, per oltre 100 ricette in totale che sono raccolte nel ricettario, disponibile anche online.

Ecco i 10 finalisti che si sono sfidati in Piazza Roma: il Cappuccino di Patate ideato da Francesca e Nicola dell’I.I.S. L. Einaudi, la Porky Pita proposta da Giuseppe e Pierpaolo dell’IPSAR Molfetta, la Rizampbollita ideata da Alessia e Bedrije dell’IIS Bernardino Lotti, un musicale Rossini proposto da Rocco e Marco dell’IIS G. de Gruttola, il Cote Burger di Myriam e Giuseppe dell’IIS Lazzaro Spallanzani, Perfetti Sconosciuti proposta da Mariasole e Francesca dell’IIS Einstein Nebbia, The Big Bun di Luca e Luca dello IAL di Serramazzoni, un Cotechino e Lenticchie in chiave dolce di Natasha e Gonzalo dell’Istituto Marco Polo, i Cappelletti con Cotechino dell’IIS Stendhal L. Cappanari, ed infine Forest Mushroom in the goulash Zampone Fund di Jennifer della Paul-Kershensteiner-Schule.

L’arduo compito di decretare il vincitore è spettato a Massimo Bottura, a capo della giuria, composta dall’Assessore del Comune di Modena, Ludovica Carla Ferrari e da Paolo Ferrari, Presidente del Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP.

Al primo posto, la scuola tedesca “Paul-Kerschensteiner Schule” di Bad Uberkingen, piccolo comune a sud della Germania, con la ricetta Forest mushrooms in the goulash Zampone fund. Il secondo posto, all’Istituto Alberghiero di Serramazzoni (Modena), che ha giocato in casa, con la ricetta The big bun e al terzo posto l’Istituto Lotti di Massima Marittima (Grosseto) che ha presentato la Rizampbollita.

Lo chef Massimo Bottura, con il suo sous chef Davide Di Fabio, ha assaggiato con attenzione tutte le dieci ricette finaliste e parlato a lungo con i finalisti. In questa edizione, non è stato semplice decretare il vincitore “perché tutti i piatti erano veramente buoni e ogni anno migliorano sempre di più” – ha affermato Bottura.

La ricetta che ha vinto, realizzata dalla studentessa tedesca Jennifer Massier, è stata definita da Bottura “tecnicamente impeccabile”. “Ha riproposto la sua terra – in una estrazione di funghi – e ci ha inserito lo Zampone Modena IGP, per una interpretazione davvero strepitosa”, ha commentato Bottura. “Zampone e Cotechino Modena IGP si mescolano ad ogni cultura, sono prodotti straordinari perché facilmente utilizzabili e versatili”.

Il Presidente del Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP, Paolo Ferrari, molto soddisfatto del primo posto riconosciuto alla concorrente tedesca, ha dichiarato: “Questa vittoria dimostra che il nostro concorso ha superato i confini nazionali, avendo coinvolto quest’anno 7 scuole tedesche. Questo è solo l’inizio perché, dall’anno prossimo, vogliamo che questo progetto diventi sempre più internazionale. E questo possiamo ottenerlo coinvolgendo sempre più scuole straniere”.

Jennifer Massier, la vincitrice del Concorso, ha dichiarato che questa rappresenta la sua prima competizione ed essere stata giudicata vincitrice da Massimo Bottura rappresenta un’emozione indescrivibile.

Non potevano mancare gli amici di Piacere Modena, che ci hanno supportato nelle fantastiche degustazioni e con le loro originalissime proposte che affiancano Zampone e Cotechino Modena IGP ad altri prodotti del territorio modenese:

Tigella dell’Appennino Modenese con fetta di Zampone Modena IGP e crema di castagne, cipolla rossa caramellata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP e scaglie di Parmigiano Reggiano DOP;
• Mini hamburger con fetta di Cotechino Modena IGP, purea di patata aromatizzata, amaretto di Modena e maionese all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Complimenti a tutti e grazie per la passione!